Risposta all’interrogazione in relazione a compiti di prevenzione e di protezione della popolazione in capo all’amministrazione comunale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Interrogazione a risposta scritta

Oggetto: i compiti specifici di prevenzione e di protezione della popolazione in capo all’amministrazione comunale

Le lavorazioni di materiali inquinanti, tossici, pericolosi  – specifiche dell’impianto di stoccaggio di trattamento di rifiuti speciali pericolosi della ditta Rem Tec  – causano nella popolazione di Sinigo in particolare, e più in generale nelle popolazioni di Merano e degli altri comuni limitrofi, grande preoccupazione per i possibili pericoli e conseguenze sulla salute delle cittadine e dei cittadini, nonché per i possibili danni all’ambiente.

I rischi per la sicurezza e la salute della popolazione non sono solo quelli derivanti dalle normali attività lavorative all’interno degli impianti della ditta Rem Tec, ma vanno considerati anche quelli derivanti da fattori imprevisti, che potrebbero provocare fuoriuscite accidentali di sostanze altamente inquinanti e/o tossiche e/o pericolose, quali: guasti agli impianti; catastrofi naturali con conseguente danneggiamento delle strutture e degli impianti; errori umani nella gestione degli impianti; incidenti stradali che coinvolgono autocarri trasportanti materiali pericolosi da trattare ecc.;

I suddetti rischi per la sicurezza e la salute della popolazione derivanti da altri fattori devono essere stati considerati, analizzati e devono essere state adottate le necessarie misure di intervento sia dall’azienda, tramite il documento di valutazione dei rischi e le prescrizioni previste dalle leggi, sia dalla pubblica amministrazione, anche tramite le prescrizioni imposte dagli uffici provinciali competenti.

Ciò premesso, il sottoscritto chiede:

1)     quali siano i compiti specifici di prevenzione e protezione della popolazione in capo all’amministrazione comunale nei casi sopra citati (guasti agli impianti; catastrofi naturali con conseguente danneggiamento delle strutture e degli impianti; errori umani nella gestione degli impianti; incidenti stradali che coinvolgono autocarri trasportanti materiali pericolosi da trattare ecc. con possibile fuoriuscite di sostanze inquinanti tossiche pericolose); 

2)     se sia necessario e previsto un piano di allerta e/o di evacuazione della popolazione;

3)     se siano previste esercitazioni pratiche di allerta e/o di evacuazione della popolazione;

4)     entro quando l’amministrazione intenda programmare una prova di questo genere;

5)     soprattutto se siano previsti un monitoraggio ed un’analisi attenta di come le prove pratiche di allerta e/o evacuazione saranno state recepite dalla popolazione, allo scopo di individuare eventuali misure correttive, se necessarie;

6)     se siano previste altre misure di protezione in caso di inquinamento dell’aria e dell’acqua potabile.

 Cordiali saluti

David Augscheller – consigliere comunale di Rifondazione Comunista Merano

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s