Ieri sera il consiglio comunale di Merano ha respinto (34 presenti: 15 si, 18 astensioni, 1 consigliere non ha votato) la mozione a favore di una riduzione delle tariffe per disoccupati e cassaintegrati presentata da me a nome di Rifondazione Comunista.

Hanno votato a favore, oltre a me del PRC, i Verdi, PD, PDL, Südtiroler Freiheit e Freiheitlichen.  Hanno votato contro tutti i partiti della maggioranza di centrodestra: SVP, La Civica per Merano, Alleanza per Merano, Lega e Italia dei Valori.

Di seguito il testo della mozione respinta:

Rifondazione Comunista Merano – Mozione a favore della riduzione tariffe per disoccupati e cassaintegrati

CONSIDERATO che la grave contingenza economica finanziaria, che ha investito anche il nostro Comune, sta producendo rilevanti riflessi negativi sull’economia reale e sulle condizioni di vita e di lavoro di ampie fasce della popolazione;
RILEVATO che rientra nell’interesse collettivo e dunque del Comune di Merano l’attuazione di riduzioni delle tariffe di mensa, asili nido e rifiuti, nell’attuale contesto di crisi economica e finanziaria, per rispondere alle esigenze dei cittadini colpiti dalla crisi;
CONSIDERATO che l’art. 25, comma 4 dello statuto del Comune di Merano fissa fra le altre le seguenti competenze: “istituzione di tributi, contributi e tasse, fissazione di criteri per la determinazione della disciplina generale delle tariffe per l’uso di beni e servizi”;
RITENUTO di prevedere l’agevolazione di tariffa con riduzione del 50% per le famiglie monoreddito che utilizzino abitazioni non di lusso, nelle quali il soggetto unico produttore di reddito si trovi in una delle seguenti situazioni:
1) lavoratore che sia stato destinatario di atti di risoluzione del rapporto di lavoro senza diritto a percepire l’indennità di disoccupazione; 2) lavoratore che sia stato destinatario di atti di risoluzione del rapporto di lavoro e che percepisca l’indennità di disoccupazione; 3) lavoratore che sia stato posto in cassa integrazione o mobilità;
PRECISATO inoltre che la riduzione sarà altresì concessa per il tempo del verificarsi delle situazioni sopra descritte; CONSIDERATO che le riduzioni di cui sopra saranno efficaci dal mese successivo alla presentazione della domanda da parte del soggetto interessato;
il Consiglio Comunale delibera
1. di approvare l’agevolazione di tariffa con riduzione del 50% sui servizi di mensa, asili nido e rifiuti per le famiglie monoreddito che utilizzino abitazioni non di lusso, nelle quali il soggetto unico produttore di reddito si trovi in una delle seguenti situazioni: a) lavoratore che sia stato destinatario di atti di risoluzione del rapporto di lavoro senza diritto a percepire l’indennità di disoccupazione; b) lavoratore che sia stato destinatario di atti di risoluzione del rapporto di lavoro e che percepisca l’indennità di disoccupazione; c) lavoratore che sia stato posto in cassa integrazione o mobilità;
2. di precisare inoltre che la riduzione sarà altresì concessa per il tempo del verificarsi delle situazioni sopra descritte e retroattivamente a partire dal 1 gennaio 2012;
3. di promuovere l’accesso al sostegno al reddito erogato dal comprensorio dei soggetti di cui sopra;
4. di precisare infine che le riduzioni di cui sopra saranno efficaci dal mese successivo alla presentazione della domanda da parte del soggetto interessato.
David Augscheller – consigliere comunale
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s