Un’ampia coalizione di Centrosinistra sostiene Paul Rösch – Ein breites ökosoziales Bündnis unterstützt Paul Rösch

🤝 Un’ampia alleanza di centro-sinistra di entrambi i gruppi linguistici sosterrà Paul Rösch nelle prossime elezioni comunali: Oggi, venerdì, il Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle e la Sinistra Ecosociale hanno annunciato che andranno già al primo turno del 10 ottobre con Rösch come candidato sindaco. Nella nostra alleanza comune, entrambi i gruppi linguistici sono fortemente rappresentati. Vogliamo costruire insieme la Merano sociale e sostenibile del futuro. Nel farlo, ci basiamo sul metodo della partecipazione, sulla trasparenza e sulle pari opportunità per i sessi.

💪 Eine breite Mitte-Links-Allianz beider Sprachgruppen wird Paul Rösch bei den kommenden Gemeindewahlen unterstützen: Heute, Freitag, haben der Partito Democratico, die 5-Sterne-Bewegung und die Ökosoziale Linke bekannt gegeben, schon in die erste Runde am 10. Oktober mit Rösch als Bürgermeisterkandidaten zu ziehen. In unserem gemeinsamen Bündnis sind beide Sprachgruppen stark vertreten. Wir wollen zusammen am sozialen und nachhaltigen Meran der Zukunft bauen. Dabei setzen wir auf die Methode der Partizipation, auf Transparenz und auf Chancengleichheit für die Geschlechter.

Hier geht es zum Video der Pressekonferenz – vai al video della conferenza stampa https://www.facebook.com/ListaRoeschVerdiGrueneVerc/videos/2953822181408850/

Presentazione del libro “Suonare in caso di tristezza. Dialogo sulla scuola e sulla democrazia”

Il mio intervento al II congresso nazionale di Sinistra Italiana – Mein Redebeitrag am 2. Parteitag der Linke/Sinistra Italiana

[deutsche Übersetzung weiter unten]

Sinistra Italiana - Wikipedia

Grazie per l’invito, sono qui a rappresentare il territorio del Sudtirolo

Care compagne e cari compagni, prima di tutto vorrei sottolineare quanto sia importante che la sinistra sia rappresentata nelle istituzioni. In questo modo, i nostri valori trovano per così dire und traduzione politica e trovano la realizzazione concreta nella società.

È grazie all’impegno della sinistra, che il dibattito sulla patrimoniale si è rinnovato a livello nazionale. Un argomento che era tabù intoccabile, taciuto per anni, è ora, grazie a Nicola e agli altri compagni, oggetto di intense discussioni. Non siamo ancora riusciti a farlo passare, ma un primo passo importante è stato fatto.

In questo contesto, penso anche all’applicazione del divieto di fornitura di armi allo Yemen e all’Arabia Saudita. Questa è una azione politica concreta nel senso del nostro impegno per una strategia pacifista, che fa parte del DNA della tradizione della sinistra.

Penso all’impegno permanente e instancabile del compagno Erasmo Palazzotto e di molte altre compagni e molti altri compagni in varie associazioni, organizzazioni, grazie ai quali si è creata attenzione pubblica per chiarire l’assassinio di Giulio Regeni, si è creata attenzione pubblica per la liberazione di Patrik Zaki. Sono ulteriori esempi che sottolineano l’importanza del lavoro di molti compagni, che anche nelle istituzioni incidono in modo concreto e importante.

Vorrei citare anche l’impegno quotidiano del nostro partito a favore della scuola pubblica, a favore della Sanità pubblica – Obiettivi centrali, se vogliamo ottenere giustizia sociale. Finché non diamo la giusta attenzione alla scuola, alla sanità e alla ricerca, penalizzando questi settori, tagliamo il nostro futuro.

Per mancanza di tempo, cito solo questi pochi esempi, che però sottolineano come la presenza della sinistra nelle istituzioni è fondamentale, e sottolinea il fatto che l’azione politica, quando si concretizza, incide in modo importante sia a livello politico che a livello socioculturale.

Come rappresentante di un territorio periferico, una regione di confine, ma al contempo anche cerniera tra il mondo italiano e quello di lingua tedesca, naturalmente seguiamo sempre anche ciò che succede a nord delle Alpi. Un esempio che ci tengo a citare è Bodo Ramelow, primo ministro della Turingia della Linke, che è riuscito a contenere una forza di estrema destra come l’AfD.

Ecco, anche noi, fra gli altri obiettivi abbiamo il compito di arginare l’estrema destra. Fare politica di sinistra è anche questo. E non si ottiene solo con gli slogan, ma anche con misure concrete a favore dei lavoratori, della giustizia sociale, dei diritti umani, a favore di un cambiamento ecologico radicale. In questo Sinistra Italiana ha un ruolo centrale!

Siamo in perfetta sintonia con l’intervento del compagno Nicola Fratoianni. Noi che siamo territorio di confine, interculturale, terra di Alexander Langer, di cui siamo gli eredi, abbiamo seguito con grande interesse l’iniziativa Equologica. Non si può sottolineare abbastanza l’importanza del binomio giustizia sociale ed ecologia – un binomio che ormai è inscindibile. Una sinistra moderna, all’altezza delle sfide del presente e del prossimo futuro deve essere una Sinistra di stampo ecosociale. Per questo dobbiamo continuare il nostro lavoro in questa direzione.